Benvenuti

Cosa è il fondo

Il Fondo Tumori e Leucemie del Bambino (Onlus), sorto nel 1967, su iniziativa di alcuni genitori di bambini leucemici, è un’associazioni di volontariato che opera ad esclusivo sostegno del Dipartimento di Ematologia ed Oncologia Pediatrica dell’Istituto Giannina Gaslini di Genova. Le sue finalità principali riguardano l’investimento sulla professionalità dei medici, la ricerca e l’assistenza diretta ai piccoli malati in ospedale.

Attività del dipartimento

L’istituzione della IV Divisione di Medicina, (successivamente denominata Pediatria IV e oggi Dipartimento di Ematologia ed Oncologia Pediatrica), risale al 1972.

bambineNel corso degli ultimi 35 anni sono cambiati radicalmente i risultati ottenuti nel trattamento delle malattie emato-oncologiche, la qualità di vita dei bambini e gli spazi disponibili all’interno dell’Istituto G Gaslini per questa attività. L’Unità Operativa è organizzata in 3 sezioni di degenza, che comprendono l’Ematologia e l’Oncologia con 17 posti letto, Unità Trapianto di Midollo Osseo con 6 posti letto. Tutti i posti letto sono in camera singola con bagno privato, poltrona letto per un genitore. Il  Day Hospital e Ambulatorio sono dotati di 10 posti letto e sono collegati con l’attività di Assistenza Domiciliare costituita da 2 medici e 3 infermiere che seguono i bambini e le loro famiglie nella case di accoglienza in cui sono sistemati nel corso del loro soggiorno a Genova per tutta la durata delle cure. 

Ogni anno arrivano all’Istituto Giannina Gaslini di Genova da un minimo di 100 ad un massimo di 170 dei circa 850 bambini con diagnosi di tumore solido diagnosticati in Italia, e circa 25 dei 450 bambini a cui è stata posta diagnosi di leucemia. Dei 200 bambini sottoposti ogni anno a trapianto di midollo osseo, circa 40 (20%) sono trapiantati al Gaslini.

Oggi oltre il 75% dei bambini con tumori o leucemia linfoblastica acuta guarisce grazie alla chemioterapia. Nei casi di leucemia in cui la malattia non viene eradicata dalla chemioterapia viene offerto un trapianto di midollo osseo da familiare o da donatore volontario proveniente dai registri internazionali. La possibilità di guarire per questi pazienti è superiore al 50%.

I bambini che guariscono dalla leucemia o da tumori devono diventare adulti assolutamente normali; pertanto il  secondo obiettivo è quello di migliorare la qualità di vita. Questo si ottiene riducendo la durata dell’ l'ospedalizzazione per i bambini ed aiutandoli il più possibile anche in ospedale a vivere in un ambiente gioioso.